google-site-verification: google5cffecbb3cc47920.html

Palazzo del governatore

Il palazzo del Governatore 

Parma: palazzo del governatore
Parma: palazzo del governatore

Quello che è oggi il Palazzo del governatore, conserva poco o nulla di visibile, rispetto al sua aspetto originario, quando tale costruzione venne realizzata per essere adibita a funzioni mercantili.

Costruito infatti fra il 1283 ed il 1285, il palazzo era allora caratterizzato da uno stile romanico e rivestito in laterizio mentre oggi presenta forme neoclassiche e barocche, frutto di successivi interventi.

Inizialmente poi era costituito da due corpi di fabbrica separati da una strada, borgo San Marco, oggi inglobata a seguito dell’accorpamento dei due elementi.

Il portico sottostante è stato fagocitato all’interno dello stabile, la merlatura che ne caratterizzava la sommità è scomparsa e le bifore e trifore di cui era dotato si sono trasformate in grosse finestre che, al primo piano sono assoggettate ad un timpano.

Una prima ristrutturazione dell’edificio avvenne nel 1606 quando la torre civica crollò travolgendo anche quello che nel frattempo era diventato il palazzo del governatore.

Dalla torre fu recuperata l’antica campana risalente al 1453.

Il palazzo venne risistemato ed al suo centro venne realizzata una torre che, divenuta anche la sede della campana originaria, andò a sostituire in maniera permanente la torre abbattutasi.

L’aspetto attuale peraltro è frutto di un paio di interventi successivi.

Nel primo intervento effettuato nel 1760 all’edificio fu dato l’aspetto che tutt’ora conserva sia sotto il profilo decorativo che sotto quello strutturale.

Le nuove forme neoclassiche infatti si accompagnarono all’apertura della nicchia centrale che, da allora, ospita la statua della vergine incoronata, opera dello scultore Jean Baptiste Boudard.

Un artista francese che a Parma, dove già stava realizzando le statue per il giardino ducale, godeva di un certo prestigio.

Il secondo intervento invece, promosso da Maria Luigia, si limitò alla creazione sulla facciata di un orologio solare, una meridiana del tempo vero ed una del tempo medio.

Meridiane sulla facciata del palazzo del Governatore
Meridiane sulla facciata del palazzo del Governatore

In questo modo in un epoca in cui gli orologi non erano particolarmente diffusi, i cittadini di Parma potevano conoscere senza difficoltà non solo l’ora del giorno ma anche i fusi orari, lo scorrere dei mesi, le ore di alba e tramonto e le costellazioni zodiacali.

Ed anche per il futuro… non si sa mai! In caso di black out tecnologico, potremo sempre leggere l’ora sulla facciata del Palazzo del Governatore.

Parma mappa con ubicazione Palazzo del governatore
Parma mappa con ubicazione Palazzo del governatore