google-site-verification: google5cffecbb3cc47920.html

La casa di Arturo Toscanini

La casa di Arturo Toscanini

La casa di Arturo Toscanini
La casa di Arturo Toscanini

Ci sono luoghi che non hanno un valore in sé.

Però ne assumono uno in virtù del fatto di essere legati all’esistenza di persone straordinarie.

Uno di questi è certamente la casa natale di Arturo Toscanini a Parma.

Piccola, modesta, architettonicamente insignificante ma che, oggi trasformata in museo, ci offre ampia testimonianza di un’esistenza esaltante.

Casa di Arturo Toscanini: sala onoreficienze
Casa di Arturo Toscanini: sala onoreficienze

Entrando si accede ad una stanza in cui sono raccolte le onoreficenze tributate a Toscanini sull’intero pianeta: diplomi, medaglie, attestati..

Una dimensione più intima invece si respira nella stanza che ha accolto il maestro quando è nato.

Affetti e impegno musicale sono difficilmente districabili in un ambiente in cui i ricordi di famiglia vivono in comunione con lettere manoscritte inviategli da amici. E che amici! Giuseppe Verdi, Maurice Ravel, Gabriele D’Annunzio, Giosuè Carducci e perfino una di Albert Einstein.

Lettera inviata a Toscanini da Einstein
Lettera inviata a Toscanini da Einstein

Quest’ultima ricca di elogi per l’artista ma non di meno per l’uomo Toscanini. Infatti questo grande maestro, in un’epoca in cui aderire al regime imperante, il fascismo, gli avrebbe garantito non pochi benefici, unitamente a pochi altri spiriti liberi in Italia, si rifiutò di farlo.

Infine dopo la cucina in cui sono raccolte alcune caricature di Toscanini si ha accesso alla stanza del pianoforte.

Casa di Toscanini: cimeli
Casa di Toscanini: cimeli

Un locale in cui si snoda il racconto della sua vita umana ed artistica: vestiti, costumi di scena, basstoni, l’orologio, etc.

Insomma, il racconto della vita normale di un uomo speciale: Arturo Toscanini.

Dimenticavo…l’ingresso è gratuito!